Nel mese di luglio una tromba d’aria ha distrutto completamente il castello con il serbatoio che forniva acqua a tutto l’ospedale. Un danno gravissimo e un disagio enorme per mamme, bambini e  operatori sanitari.

E’ inutile abbattersi! Cerchiamo di trarre un bene dal male.

La pompa e i pannelli fotovoltaici che l’alimentano, per fortuna, si sono salvati.

L’impianto distrutto forniva acqua ma, poiché sostava nel serbatoio da 5.000 litri non era più potabile, però era la soluzione inizialmente più semplice.

Abbiamo deciso, pertanto, di installare un’autoclave da 1.000 litri, che fornisca la pressione sufficiente ad alimentare l’impianto idrico di tutto l’ospedale ma, contemporaneamente, dato che l’acqua del pozzo è potabile (60 m di profondità) la rende disponibile per essere bevuta.

 

COSTO fino a questo momento

3.500,00 euro

 

 

Funziona!